Iscrizioni Politecnico di Torino. Informazioni università

Il Politecnico di Torino, comunemente chiamato il “Poli”, si trova in corso Duca degli Abruzzi 24, quasi in centro città, anche se offre numerosi altri spazi didattici sparsi per tutto il Piemonte (in basso trovi l’elenco delle varie sedi).

Nel tempo, grazie ai progetti e al contributo di numerosi protagonisti all’interno dell’ateneo, è stata creata una vera e propria rete tra università ed aziende, con i ricercatori attivi in diverse collaborazioni industriali, lungo un percorso produttivo che va dalla teoria alla pratica, alla prova sul campo.

Le sue origini risalgono al XIX secolo. Infatti, da come si può leggere sul sito ufficiale dell’ateneo:

Politecnico di Torino breve storia

Bene, dopo una doverosa e ufficiale presentazione, veniamo ora a dettagli più tecnici e pratici.

Registrazione
Si parte dalla registrazione online sulla piattaforma Apply@polito. Dopodiché sarà possibile fare:

  • Iscrizione alla prova di ammissione
  • Trovare informazioni sui corsi di interesse
  • Reperire materiale didattico e test di prova, simulazioni, testi propedeutici, video dei corsi.

Immatricolazione 2023-2024
Due fasi: pagamento e assegnazione numero di matricola.

Pagamento tasse
Si pagano due rate, utilizzando la piattaforma Apply@polito

  • la prima all’atto dell’iscrizione/immatricolazione (161 euro)
  • la seconda entro il 29 marzo 2024

Riduzione della contribuzione
Si deve essere in possesso della certificazione ISEE fornita dall’Inps. Si richiede la riduzione in fase di iscrizione. La sua validità è estesa a tutto l’anno scolastico 2023/2024. In seguito è possibile modificarla (entro il 29 marzo 2024) se è stata richiesta l’attestazione denominata “Isee Corrente”.

Sedi del Politecnico e facoltà

  • le varie sedi (Torino, Alessandria, Biella, Mondovì, Verrès):
    polito.it/ateneo/sedi
  • Le varie facoltà. Dipartimenti : Architettura e Design (DAD); Automatica e Informatica (DAUIN); Elettronica e Telecomunicazioni (DET); Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture (DIATI); Ingegneria Gestionale e della Produzione (DIGEP); Ingegneria Meccanica e Aerospaziale (DIMEAS); Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica (DISEG); Scienze Matematiche “G. L. Lagrange” (DISMA); Dipartimento Energia (DENERG); Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio (DIST); Dipartimento Scienza Applicata e Tecnologia (DISAT).

Informazioni, numero di telefono

Sede Centrale in c.so Duca degli Abruzzi 24, 10129 – Torino
Centralino: 011.090.102

Risorse

Potrebbero interessarti anche:

Studenti a Torino

Seguono articoli del passato

Boom di iscritti stranieri
Per l’anno 2019-2020 (prima del Covid) sono stati superati i 13.000 iscritti ai test, un bel +5% rispetto all’anno precedente. Il 60% delle pre-immatricolazioni riguardava studenti non del Piemonte, ma provenienti dal resto d’Italia o dall’estero. Un ottimo biglietto da visita per l’ateneo torinese. Paesi stranieri maggiormente rappresentati sono: Turchia e Cina. Attualmente vi sono oltre 30.000 iscritti.

Iscrizioni Politecnico di Torino in aumento: 60% da altre regioni ed estero
03 / 09 / 2013
Il Politecnico di Torino fa il pieno di pre-iscritti. Per l’anno che sta per iniziare sono ben 9150, tra i quali 7.600 aspiranti ingegneri (+11% rispetto allo scorso anno scolastico) e 1.550 aspiranti architetti. Dato interessante, e incoraggiante, riguarda la percentuale di iscrizioni, provenienti dal resto d’Italia e dall’estero, per ingegneria: il 60%.

Un polo universitario all’avanguardia che nel tempo ha saputo raccogliere numerosi riconoscimenti e raggiungere un alto livello di gradimento da parte di studenti e professionisti del settore. Come scritto in precedenza, il numero di studenti provenienti dal Piemonte risulta minore (ed è la prima volta) del numero di studenti che vengono da fuori. Tra le regioni con più candidati troviamo Puglia, Sicilia, Sardegna, Liguria, Calabria. 600 gli studenti stranieri, numero chiuso deciso dal Ministero.

Il 60% degli studenti arriva con un voto di diploma superiore a 80/100. Il 15% con 100/100 o 100/100 lode. Corsi preferiti: Ingegneria Meccanica, Informatica, Biomedica e Aerospaziale. Ultimi test: Ingegneria dal 3 al 5 settembre, Architettura il 10 settembre.
Ai primi 200 che ottengono il miglior punteggio è destinato un premio: “Vivi Torino”, che comprende l’abbonamento trasporti urbani GTT, la “Carta Musei” e la carta TObike.
Cultura, movimento, salute, ambiente, dunque.

Per Ingegneria, boom di pre-immatricolati residenti fuori Regione (+ 40% rispetto all’anno scorso), continuano ad aumentare gli stranieri (+ 21%) e i piemontesi (+17%). Il Rettore Profumo: “Un segnale forte per il Paese e per Torino, città universitaria sempre più internazionale“.

Lascia un commento