Inaspettatamente Prof! Con orgoglio un anno tra i giovani, di Gigliola Magnetti (recensione libro)

Terminata la lettura del libro di Gigliola Magnetti si ha la sensazione che in questo caotico mondo ci sia chi ha ancora voglia di mettersi in gioco, magari sotto i riflettori di giudizi che possono non essere positivi, anzi, pesare ma sicuramente questa è la forza del volume che vi proponiamo.

L'esperienza di una professoressa di italiano che ritorna tra i banchi e lo fa in un istituto professionale di Ciriè.

L'approccio iniziale, con la classe e le ragazze, adottato dalla prof Magnetti per l’insegnamento d’Italiano non prevede un testo specifico, e così è proprio l’insegnante, scrittrice e giornalista, a proporre la lettura del suo romanzo d’esordio, “Figlio di Carta”.

Utilizza il metodo maieutico con le pagine del suo libro per instaurare un colloquio con le allieve, partendo dall’analisidel testo e crescendo con loro.

Una Scuola con la “S” maiuscola, dove vengono esaltate le capacità dell'allievo nell'apprendere con i propri mezzi.

Una storia, questa, che invoglia a dare fiducia ai giovani, confrontarsi con loro e comprenderli pur mantenendo certe utili distanze.

Magnetti coglie con orgoglio e passione due obiettivi: riflettere sul ruolo di docente ma anche di madre, e donna, senza retorica. Il lettore, o la lettrice, che da genitore si trova a fare i quotidiani conti con i propri figli troverà in alcune pagine del libro situazioni provate e vissute, sorriderà e rifletterà sull’esperienza della protagonista.

L’autrice ha dedicato il libro a quattro donne speciali, quattro amiche: Mirella, Daniela, Marisa e Margherita. “… perché con voi ho sorriso, sognato e lavorato”.

Inaspettatamente Prof! Con orgoglio un anno tra i giovani
di Gigliola Magnetti
Neos-Tipolito Subalpina
120 pagine
15 euro

(Dario De Vecchis)