Ritorna il Torino Jazz Festival, ecco il programma completo

Torino Jazz FestivalRitorna il Torino Jazz Festival, dopo un anno di pausa, nel quale sembrava ormai terminata l'avventura della grande manifestazione musicale, così apprezzata durante le passate stagioni.

Un'altra scommessa che potrebbe riportare la città al centro dell'attenzione, facendola divenire un punto di riferimento per gli appassionati del genere.

Il TJF 2018 si svolgerà da lunedì 23 a lunedì 30 aprile, con un'interessante anteprima già questo fine settimana, sabato 21 e domenica 22 aprile (nei mercati, nel centro storico e presso il cinema Massimo).

Il direttore artistico Giorgio Li Calzi, ha dichiarato:

"Nel segno della diversità il Torino Jazz Festival edizione 2018 annuncia produzioni originali dialogando con il territorio, chiamando grandi maestri del jazz americano come Archie Shepp e rappresentanti della scena europea come Nils-Petter Molvaer".

Biglietti per il Torino Jazz Festival
Biglietteria - piazza Palazzo di Città 8/F (vendita anche in via Garibaldi 2, Infopiemonte)
telefono 011.011.24.777 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Online su vivaticket.it.

Prezzi: 8-12 euro alle OGR; 5 euro i concerti pomeridiani al Piccolo Regio e al Conservatorio Verdi. Sconti per abbonati Musei Torino Piemonte e per i possessori di biglietto/abbonamento Trenitalia.

Per tutti i prezzi degli altri eventi consultare il sito web ufficiale.

Luoghi
Diverse le sedi degli appuntamenti in calendario. Di seguito tutta la programmazione.

Programma completo
Ecco qui il documento in formato pdf con tutti gli eventi organizzati, i luoghi e gli orari: Programma Torino Jazz Festival.

Qui sotto puoi guardare le foto e il video delle passate edizioni.

Torino Jazz Festival - Foto di Elisabetta Riccio
Foto di Elisabetta Riccio

Torino Jazz Festival - Foto di Emanuel Silci

Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival - Foto di Giorgio Violino
Foto di Giorgio Violino 

Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival
Foto di Luigi Ceccon

Torino Jazz Festival
Torino Jazz Festival
Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival
Foto di Giorgio Violino

Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival

Video Torino Jazz Festival
Piazza Vittorio Veneto, sabato 26 aprile 2014.
The Random Prophecy: Maya "Lady Soul" Giglio, voce; Gianluca "Cato" Senatore, chitarra; Davide "Enphy" Cuccu, tastiere; Alessandro "Boss" Petralia, basso.

Altre Fotografie del Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival
Torino Jazz Festival

Torino Jazz Festival

Seguono precedenti edizioni

2016
Per l'edizione 2016 leggi: Torna il Torino Jazz Festival.

2015
28 maggio. Comincia oggi il tanto atteso appuntamento musicale e culturale con il Torino Jazz Festival. Qui sotto trovate diverse informazioni già pubblicate a marzo, con l'aggiunta del programma completo da salvare e consultare per non perdersi gli appuntamenti più importanti o interessanti. Buon jazz!

09 marzo. Il Comune di Torino ha da poco divulgato un comunicato sulla nuova edizione del Torino Jazz Festival. Le date scelte per la seguitissima manifestazione musicale piemontese sono le seguenti: da giovedì 28 maggio a martedì 2 giugno (Festa della Repubblica).

Il luogo che ospiterà la kermesse è piazza San Carlo (nel 2014 era piazza Castello). Confermata la formula del festival, ossia concerti dal vivo dalla mattina a tarda notte, nei locali, nei teatri o all'aperto, con un elevato numero di esibizioni live ad ingresso gratuito.

Gli ospiti saranno sia di calibro internazionale (come ad esempio: Original Blues Brothers Band, Hugh Masekela, Ron Carter, David Murray con la Lydian Sound Orchestra, Randy Brecker ) che realtà italiana (come Danilo Rea e Fabrizio Bosso, Nicky Nicolai e Stefano Di Battista) e nuovi talenti emergenti. Il direttore artistico, l'art director del Torino Jazz Festival (TJF), Stefano Zenni, segnala due importanti appuntamenti in programma: quello con i Sonic Genome di Anthony Braxton (prima assoluta in Europa, foto qui a lato): oltre 60 i musicisti dall'Italia, dall'america e dall'Eruopa, che si esibiranno per 8 ore in luogo magico, il Museo Egizio; e poi la "Passione secondo Matteo" di James Newton, con la collaborazione del Teatro Regio, per la rassegna "Note per la Sindone".

E la sera tardi torna il Fringe, il Festival "off" gestito da Furio Di Castri, che presenterà diversi importanti ospiti. Questa sezione si svolgerà principalmente in piazza Vittorio, dove ritroveremmo le torri musicali e presso i Murazzi.

2014
03 maggio. Giovedì primo maggio, con il concertone finale in piazza Castello in compagnia della strepitosa band Elio e Le Storie Tese e di tanti altri artisti, si è conclusa l'edizione 2014 del Torino Jazz Festival. Terminata la kermesse musicale, e non solo, che ha coinvolto tutta la città, dai teatri alle piazze, dalle strade al fiume Po, è tempo di bilanci.

Gli organizzatori hanno subito esordito definendo il festival "Uno straordinario successo". In effetti, dando uno sguardo ai numeri sembrerebbe proprio così. Sono stati registrati circa 200 mila spettatori ai concerti organizzati a partire dal 17 aprile; da piazza Castello all'Auditorium Rai, dal Teatro Vittoria al Jazz Club Torino, dal Tram itinerante al cinema Massimo.
Un ottimo segnale è arrivato dai turisti, sia italiani che stranieri, i quali hanno detto di aver programmato la vacanza a Torino proprio per poter partecipare al Jazz Festival.

Non solo. Un incoraggiante riscontro è giunto anche dalla sezione Off del festival, "Fringe": dal Music on the River, l'assolo sul fiume Po presso i Murazzi, alle esibizioni sulle tre Night Towers di piazza Vittorio Veneto, si sono contate oltre 50 mila presenze.

Braccialarghe, Assessore alla Cultura, ha detto: "Vedere le piazze piene di gente a ballare e soprattutto famiglie al completo e tanti ragazzi ad ascoltare il jazz dimostra che il Torino Jazz Festival consolida l'identità di Torino come città della musica".

Furio Di Castri, curatore artistico del Fringe, ha detto: "È stato un festival splendido, pieno di energia e di grandissime emozioni".

Per consultare il programma completo e per conoscere tutti gli artisti ospitati e i concerti tenuti in città, dai un'occhiata più in basso. Di seguito, invece, ecco alcune immagini che riassumono il Torino Film Festival 2014.

27 aprile. Grande successo nei primi giorni del Torino Jazz Festival edizione 2014, nonostante il brutto tempo e la pioggia. Sabato, cittadini e turisti si sono distribuiti tra i vari palchi allestiti per la grande manifestazione musicale. Quelli all'interno, nei teatri, e quelli all'esterno, accessibili al pubblico, da piazza Castello a piazza Vittorio Veneto, fino alla piattaforma preparata sul fiume Po.

Migliaia di appassionati e curiosi hanno dunque accompagnato l'esordio del festival che durerà fino al primo maggio con il grande concerto previsto in centro. Per tutti i dettagli vedi sotto il programma completo e i dettagli su biglietti e orari. Di seguito un video realizzato da un lettore e alcune foto scattate sabato sera.

14 aprile. Giorno dopo giorno ha preso forma l'edizione 2014 del Torino Jazz Festival giunto quest'anno al suo terzo anno: dai primi annunci delle date e degli ospiti attesi al momento della prevendita biglietti, iniziata sabato scorso, 12 aprile.
Ormai manca poco all'evento musicale che coinvolgerà ogni angolo di Torino. In poco tempo la manifestazione internazionale, in stile moderno come nelle grandi capitali europee, si è ritagliata un pezzo importante nel panorama Jazz di qualità, con un notevole afflusso turistico che si unirà ai numerosi visitatori attesi per il periodo di Pasqua e i successivi ponti del 25 aprile e del 1° maggio. Un festival che si ramifica tra vie e piazze della città, invadendo spazi al chiuso e all'aperto. Una vera festa dove le note sono le protagoniste assolute.

Gli organizzatori non si sono accontentati del successo ottenuto nelle prime due edizioni e promettono un calendario ancora più ricco per il 2014, alla scoperta di nuove melodie jazz e sull'onda di classici intramontabili, che hanno le loro radici nella cultura afroamericana. Una ghiotta opportunità offerta a tutti i torinesi e ai turisti, per avvicinarsi al mondo di questo particolare genere musicale, molto apprezzato all'estero e, da qualche anno, anche in Italia, grazie all'affermazione di interessanti talenti nati e cresciuti nel Bel Paese.

In programma abbiamo diversi concerti dal vivo e artisti provenienti dall'Africa, dall'Europa, dal Nord e dal Sud America, nonché da paesi come Israele, India e Iran. Alcuni nomi: Caetano Veloso, Diane Schuur, Al Di Meola, Enzo Avitabile e i Bottari di Portici, Manu Dibango, Alain Caron, Kenny Barron/Dave Holland e Paolo Fresu. Appuntamenti straordinari sono stati programmati in occasione della Festa della Liberazione e della Festa del Primo Maggio.

Torino Jazz Festival TJF 2014 dal 25 aprile al 1° maggio
Diverse iniziative sono a ingresso libero e gratuite. Il prezzo per assistere ai concerti a pagamento è di 10 euro. Prezzo speciale per i nati dopo il 2000: 5 euro. Vedi sotto, in "Risorse", il programma completo per maggiori informazioni e dettagli. 
Jazz e Arte. Chi si recherà, dal 25 aprile al 1° maggio, presso i musei GAM, Palazzo Madama, MAO e Rocca del Borgo Medievale, con un biglietto del Torino Jazz Festival, potrà usufruire di un biglietto ridotto.

07 febbraio. L'edizione 2014 si terrà da venerdì 25 aprile (Festa della Liberazione) a giovedì 1° maggio (Festa dei Lavoratori).
Lo scorso anno, 2013, il festival ha accolto 130 mila persone nei consueti sette giorni di concerti, incontri e numerose iniziative legate all'iniziativa. Come direttore artistico è stato confermato Stefano Zenni.

Piazza Castello sarà il tradizionale palcoscenico per le esibizioni live gratuite che si terranno la sera alle 21. Tra gli ospiti del Torino Jazz Festival segnaliamo: Diane Schuur, Al Di Meola, Enzo Avitabile e i Bottari di Portici. Giornata finale all'insegna dell'internazionalità con Manu Dibango e Caetano Veloso.
Tra i vari appuntamenti anche l'omaggio a Gianluigi Trovesi per i suoi 70 anni.

Festa Jazz non stop il 1° maggio: Taranta Nera con Baba Sissoko, Giornale di Bordo di Antonello Salis, il quintetto di Paolo Fresu. Gran finale con il franco-libanese Ibrahim Maalouf e la fusion del canadese Alain Caron.

Fringe14. Torna con il Jazz Festival anche l'appuntamento con Fringe, la manifestazione "off" a cura di Furio Di Castri (dal 26 al 30 aprile).