Eco Torino

 

22 anni di Luci d'Artista a Torino. Atmosfera di Natale fino a gennaio

Luci d'Artista a TorinoAnche se il Natale è ancora lontano, mancando quasi due mesi, Torino sarà oggi investita da un tradizionale appuntamento che molti cittadini attendono con piacere nella stagione autunno-invernale.

Si accendono le Luci d'Artista, in centro e in alcune zone periferiche.

L'inaugurazione il 29 ottobre, alle 16.30, alle Officine Caos, con la Festa illuminante e l'opera "L'amore non fa rumore" di Luca Pannoli. Seguirà spettacolo multidisciplinare.

Alle 19.30 l'accensione di tutte le installazioni.

La prima accensione riguarderà una novità: "Miracola" di Roberto Cuoghi in piazza San Carlo; quindi saranno inaugurate tutte le altre Luci d'Artista 2019/2020, che illumineranno e coloreranno il cielo urbano fino al prossimo 12 gennaio.

Questa sarà la 22° edizione (due anni fa si sono festeggiati i vent'anni delle luminarie natalizie, un traguardo importante per un appuntamento divenuto ormai tradizione).

Sono 25 le installazioni che "scalderanno" l'atmosfera natalizia in diversi quartieri di Torino, anche in periferia. Un'esposizione che durerà 75 giorni, fin dopo l'Epifania.

Elenco Luci d'Artista di Torino e indirizzi
Qui sotto trovate elencate tutte le opere luminose, con titoli, autori e indirizzi.

Luci d'Artista in centro (13)

  • "Cosmometrie" di Mario Airò, in piazza Carignano
  • "Tappeto Volante" di Daniel Buren, in piazza Palazzo di Città
  • "Miracola" di Roberto Cuoghi, in piazza San Carlo
  • "Regno dei fiori: nido cosmico di tutte le anime" di Nicola De Maria, in piazza Carlina
  • "Il Giardino Barocco Verticale" di Richi Ferrero, in via Alfieri 6 (Palazzo Valperga Galleani)
  • "L"energia che unisce si espande nel blu" di Marco Gastini, nella Galleria Umberto I (opera permanente)
  • "Planetario" di Carmelo Giammello, in via Roma
  • "Migrazione (Climate Change)" di Piero Gilardi, nella Galleria San Federico
  • "Cultura=Capitale" di Alfredo Jaar, in piazza Carlo Alberto (opera permanente)
  •  "Doppio passaggio (Torino)" di Joseph Kosuth, sul Ponte Vittorio Emanuele I
  • "Luì e l"arte di andare nel bosco" di Luigi Mainolfi, in via Lagrange
  • "Il volo dei numeri" di Mario Merz, sulla Mole Antonelliana (opera permanente)
  • "Vento Solare" di Luigi Nervo, in piazzetta Mollino
  • "Palomar" di Giulio Paolini, in via Po
  • "Noi" di Luigi Stoisa, in via Garibaldi.

Luci d'Artista nei quartieri di Torino (10)
Negli spazi urbani delle circoscrizioni ci saranno:

  • (Circoscrizione 2)
    "L'amore non fa rumore" di Domenico Luca Pannoli, via Roveda (fronte Giardino Emilio Pugno)
  • (Circoscrizione 3)
    "Volo su..." di Francesco Casorati, nell'area pedonale di via Di Nanni
  • (Circoscrizione 4)
    Panchine "Illuminated Benches" di Jeppe Hein, in piazza Risorgimento
  • (Circoscrizione 5)
    "Ice cream light" di Vanessa Safavi, in piazza Eugenio Montale
  • (Circoscrizione 6)
    "Vele di Natale" di Vasco Are, in piazza Foroni (zona mercato rionale)
  • (Circoscrizione 7)
    "Ancora una volta" di Valerio Berruti, via Giulia di Barolo (da piazza Santa Giulia a corso Regina Margherita)
    "Amare le differenze" di Michelangelo Pistoletto (piazza della Repubblica)
  • (Circoscrizione 8)
    "Luce Fontana Ruota" di Gilberto Zorio, nel laghetto di Italia '61 (corso Unità d"Italia)
    "Piccoli Spiriti Blu" di Rebecca Horn, al Monte dei Cappuccini
    "My Noon" di Tobias Rehberger, via Giulio Gianelli (nel cortile della scuola elementare Carlo Collodi)

Si tratta, ormai, della 22° edizione. Ci accompagnerà per tutto il periodo natalizio, fino a gennaio 2019.

Seguono alcune foto.


Luci d'Artista
Piazza Palazzo di Città - "Tappeto volante" di Daniel Buren (di sera, sopra, e di giorno, sotto)

Risorse

Seguono edizioni precedenti

2017
Da venerdì 27 ottobre, tutte le sere, fino al 14 gennaio 2018. Quattordici in centro e undici in periferia.
Dal Politecnico una realizzazione particolare, "Luce in cattedra" (al Castello del Valentino) e "Lumen Flumen" (Ponte Mosca, in corso Giulio Cesare) dall'Associazione Nomen Omen. Si segnala anche la presenza di una tra le più recenti opere, al di fuori di "Luci d'Artista", dal titolo "L'albero del Pav", in via Giordano Bruno 31. Poi "A Great Symphony" dell'Associazione Xplosiva, in dieci luoghi differenti e, da dicembre, "Sintesi '59", la sfera della "vecchia" Porta Susa.

2016
Ultimi giorni per "Luci d'Artista" a Torino, fino a domenica. Ecco tutte le informazioni utili per un ultimo tour natalizio. Prova anche a fare il percorso con l'autobus turistico, comodamente seduto a bordo.

2015
La prima opera ad essere accesa sarà ovviamente quella presente davanti al Municipio, la "My noon" di Tobias Rehberger. Poi, alle 18.30, partirà la consueta parata, con una coreografia d'autore ben 120 danzatori e 35 musicisti) e le marionette. Un percorso che avrà come tappe tutte le installazioni luminose di Luci d'Artista, e man mano che si giungerà nei pressi delle stesse, verranno accese.

Dopo la prima sarà il turno di "Lui e l'arte di andare nel bosco", di Luigi Mainolfi, in via Garibaldi. Quindi, in via San Francesco d'Assisi, luce sarà su "Il Mito", di Nello Ferrigno. E via via, le altre, da piazza Castello, lungo via Roma, a piazza San Carlo, dove, alle 19.30, è in programma il saluto delle istituzioni. Dopodiché ancora musica con "A Great Symphony For Torino".

Per l'occasione sarà proposta ai presenti un'interessante esibizione realizzata da Torinodanza, un piccolo Défilé.

Percorso della parata di Luci d'Artista. Tragitto molto semplice e lineare, che attraversa il centro di Torino. Da piazza Palazzo di Città si gira in via Garibaldi, fino a piazza Castello, dove si girerà per via Roma, concludendo poi in piazza San Carlo.

2014
Anche se mancano diverse settimane al giorno di Natale, è tradizione per Torino inaugurare una delle iniziative più colorate e luminose che caratterizzano l'inverno cittadino, le Luci d'Artista. Dal primo novembre partirà l'esposizione a cielo aperto per la stagione 2014-2015.

Sedici artisti che coinvolgeranno le passeggiate dei torinesi e dei turisti nelle prossime settimane, tra una strada e una piazza, tra un edificio e un monumento, da via Roma al Monte dei Cappuccini, da Porta Palazzo a Porta Nuova.

Presso alcune installazioni si potrà trovare il codice QR da riprendere con il proprio smartphone o tablet. L'operazione permetterà di ascoltare una canzone che rientra nel progetto musicale "A Great Symphony For Torino", nell'ambito del Festival Alfa MiTo Club to Club.

Per il giorno dell'inaugurazione è prevista una manifestazione sportiva, "La Maratona accende le Luci d'Artista", con un originale percorso, lungo sei chilometri, che toccherà tutti i luoghi in cui sono state montate le opere luminose (nella foto a lato un'istantanea dello scorso anno).

L'evento è programmato per sabato 1° novembre, con ritrovo alle 17.15 nei pressi dell'Hotel Ligure, vicino ai Giardini Sambuj davanti alla stazione Porta Nuova, e partenza alle 18. Chi volesse partecipare potrà iscriversi, nelle ore pomeridiane, prima della corsa, direttamente in piazza Carlo Felice.

I partecipanti devono portarsi dietro una luce di qualunque tipo, tranne accendini. Si tratta di una manifestazione amatoriale che durerà circa 90 minuti. La particolarità dell'evento risiede nel fatto che al passaggio della maratona verranno accese, una ad una, tutte le Luci d'Artista.

I corridori, nel loro cammino, saranno accompagnati dalla musica suonata dal vivo da parte di un gruppo musicale e dalla presentazione delle varie installazioni man mano che queste vengono raggiunte dal luminoso corteo. La corsa terminerà in piazza Castello verso le 19.15, dove la Turin Marathon renderà omaggio ai partecipanti con un aperitivo.