Torino, cinema a 2 euro una volta al mese (elenco)

Cinema2Day, film a Torino con 2 euro05 / 04 / 2017

Riproponiamo questa pagina, ricordando l'interessante iniziativa che permette la visione di film ad un prezzo ridotto. Attenzione, dunque, ai prossimi mercoledì coinvolti dal progetto.

06 / 09 / 2016

Alcuni enti (ANEM, ANICA e ANEC), in collaborazione con il Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo, hanno dato inizio ad un progetto che dovrebbe incrementare il numero di spettatori al cinema.

Film girati a Torino. I luoghi, da Cabiria a Dopo Mezzanotte

Torino, che un tempo fu la capitale dell'industria, si appresta oggi a diventare meta turistica, culturale, d'arte e di cinema.

Un'interessante prospettiva da analizzare e seguire con attenzione, senza però dimenticare che proprio nel capoluogo piemontese sono nati cinema e televisione "made in Italy". Poi con il tempo tutto il settore si è spostato verso Roma, ma negli ultimi anni, in controtendenza, diverse produzioni, e registi, hanno scelto di ritornare nella città sabauda, per girare le proprie scene, se non un intero film.

Ambra Angiolini a Torino per "Ti ricordi di me?". Incontrala in sala!

Lingotto 8 Gallery - Uci CinemasLa nota attrice italiana, ormai famosa da quando era adolescente, grazie al programma "Non è la Rai", sarà ospite a Torino, presso le sale dell'UCI Torino Lingotto, in occasione della serata in cui è stata programmata la proiezione di "Ti ricordi di me?". L'evento è aperto a tutti e sono già state attivate le prevendite. Un'occasione interessante per incontrare Ambra dal vivo.

Cinema: "L'Atalante", di Jean Vigo (recensione, trama)

"Il cinema può andare avanti quanto vuole, ma non supererà mai e forse non raggiungerà mai un film come 'L'Atalante', un film dove c'è già dentro tutto". (Luis Buñuel)

La storia ha inizio con il matrimonio tra Juliette (Dita Parlo) e Jean (Jean Dasté).
Seguono i saluti a tutti i parenti e l'imbarco su una chiatta, l'Atalante.
I due novelli sposi affrontano il viaggio insieme ad un giovane mozzo e un vecchio marinaio, Père Jules (Michel Simon).

Cinema: "Kukushka", di Alexander Rogozhkin (recensione, trama)

Verso la fine della seconda guerra mondiale.
Lapponia.
Un cecchino finlandese (che i russi chiamano kukushka) ed un capitano russo si ritrovano sperduti nel nulla, lontani dai propri compagni.
Vengono accolti in un rifugio da una giovane vedova.
Tutti e tre cercano di comunicare ma... parlano lingue differenti.
Nascono in tal modo dialoghi sensazionali e divertenti, attraverso i desideri, i sogni, le paure di ognuno dei tre protagonisti.

Cinema: "Underground", di Emir Kusturica (riassunto film)

Seconda guerra mondiale.
Un'orchestra di ottoni in sottofondo.
Rifugiati in un sotterraneo trasformato in fabbrica d'armi.
Blacky (Lazar Ristovski) è il Nero, sua moglie è Natalija (Mirijana Jokovic) e il suo miglior amico è Marko (Miki Manojlovic).
Natalija, attrice senza gloria, passa dalle braccia del marito, a quelle di Marko e a quelle di un ufficiale nemico.