50.000 euro per i senzatetto, la donazione di un torinese

Si parla spesso di donazioni e raccolte fondi, destinate a finanziarie un progetto, solitamente, di utilità sociale, a favore di coloro che sono stati meno fortunati di altri nel percorso della propria vita.

Ma raramente dai fatti di cronaca saltano fuori storie come quella legata ad un signore di Torino.

Un anziano cittadino -così viene presentato in un comunicato del Comune- ha deciso di devolvere la somma di 50.000 euro per l'ambulatorio che accoglie i senzatetto, senza dimora.

La struttura socio-sanitaria, "Roberto Gamba", si trova non lontano dalla stazione di Porta Nuova, in via Sacchi 49. Qui vengono offerte gratuitamente visite e cure mediche. I pazienti sono oltre 1.500.

I soldi donati dal generoso signore saranno utilizzati per potenziare i servizi dell'ambulatorio.

Il vicesindaco di Torino ha dichiarato:

"Un atto di generosità che assicura risorse preziose a un servizio pubblico di grande utilità. Grazie al lavoro quotidiano svolto in quella sede da medici e operatori sanitari e sociali, vengono garantiti colloqui, controlli e quell'indispensabile assistenza sanitaria di base a un gran numero di persone che vivono in condizione di difficoltà ed estrema marginalità".

Con questa donazione, che l'amministrazione comunale ha accettato, si potrà ampliare l'orario di accoglienza ed aumentare il personale preposto alle visite e alle cure, nonché aumentare il numero di interventi sanitari al di fuori della struttura, dove generalmente i senza dimora (a volte chiamati "clochard" o "barboni") passano il tempo.