Torino, via Roma pedonale

Via Roma TorinoQuando il Comune fa sapere ai cittadini che una determinata zona, via o piazza, verrà resa pedonale e, di conseguenza, vietata al traffico di veicoli a motore, l'opinione pubblica si spacca a metà.
Tuttavia si tratta solo di una reazione momentanea, tipica di coloro che sono allergici alle novità o, per essere cattivi, di quelli che si lamentano (magari qualche negoziante) per ottenere qualcosa in cambio, come ad esempio delle agevolazioni, maggiori detrazioni fiscali per la propria attività.

Stranamente, però, dopo un po' di tempo, necessario a che tutti si abituino a queste aree disponibili solo per chi è a piedi o in bicicletta, nessuno, o quasi, vorrebbe tornare indietro e riattivare la circolazione del traffico, delle automobili, delle motociclette. Chi vorrebbe che via Garibaldi tornasse aperta ai veicoli a motore? E via Lagrange/Accademia delle scienze? Nessuno, eh?!

In questi giorni, in Consiglio Comunale, si è parlato di una nuova zona pedonale in una strada particolarmente importante, o forse sarebbe meglio dire "la più importante": via Roma.

I nostri politici sembra siano stati d'accordo con il nuovo progetto, dato che han votato a favore 22 consiglieri su 31 (5 contrari, 4 astenuti).

Via Roma, piazza Cln - Torino

Per cominciare si proveranno un po' di esperimenti, come ad esempio la chiusura al traffico, il sabato e la domenica, del pezzo di via Roma che unisce le due piazze Castello e San Carlo. In questo modo si potrà già avere un primo riscontro, sia da parte dei cittadini che passeggiano in centro, sia dal volume di traffico che la modifica comporterà.