Torino incidenti mortali, più sicurezza in corso Peschiera

Molti torinesi ricorderanno il terribile incidente del dicembre 2011, nel periodo natalizio, quando perse la vita un bambino che si stava recando (o era appena uscito), insieme ai genitori, in un negozio di giocattoli di corso Peschiera.

All'altezza della traversa via Sacra di San Michele, mentre i tre stavano attraversando la strada, sono stati investiti da un'automobile pirata che poi è fuggita via senza neanche fermarsi e prestare soccorso.

Il piccolo aveva appena otto anni e, nonostante l'intervento dei medici, non riuscì a sopravvivere; il padre entrò in coma e la madre rimase gravemente ferita.
I
 due delinquenti, alla guida della Clio nera, furono poi trovati giorni dopo, ad Aosta, dove erano scappati.

Dopo quasi due anni, il Comune ha deciso che si impegnerà nella messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali di corso Peschiera, in modo tale da rendere la zona meno pericolosa.

Purtroppo, come spesso accade, si deve aspettare una tragedia per decidere di intervenire, quando invece dovrebbero essere investiti fondi nella prevenzione.

Ecco due articoli del periodo:

Torino, incidente corso Peschiera: risposte dell’assessore alla Viabiltà

Incidente corso Peschiera, trovati ad Aosta i colpevoli