Notizie

Fiat (FCA) e Ferrari, verso un futuro separato

Ferrari in via Roma a TorinoIn un comunicato divulgato dalla Fiat, ops... dalla FCA (sarà dura abituarsi), viene descritta un'operazione particolarmente importante che coinvolgerà due grandi marchi "italiani". Infatti, in seguito al CdA Fiat Chrysler Automobiles, è stato deciso di dividere, dal gruppo appena formato, la Ferrari SpA.

Iniziamo con il ricordare che il 90% della Ferrari è di FCA, mentre il 10% è di Piero Ferrari. Ora, tenendo conto della parte spettante al gruppo torinese, il 10% (rispetto al 90% FCA) della storica azienda di Maranello sarà acquistabile pubblicamente, mentre il restante 90% (sempre rispetto al 90% FCA) rimarrà agli azionisti FCA. In pratica la quota di Piero Ferrari non dovrebbe rientrare nella modifica.

La Fiat diventa Fiat Chrysler Automobiles. Settimo gruppo mondiale

Sede Fiat TorinoLe critiche verso la Fiat non sono mai mancate, soprattutto da parte di alcuni sindacati. In un mondo perfetto, probabilmente, avrebbero ragione loro. Il problema è che la realtà è "leggermente" differente e non si può più ragionare come se vivessimo ancora negli anni '70, con un'economia praticamente chiusa. La globalizzazione è in atto da oltre dieci anni e le conseguenze le possiamo vedere chiaramente ogni giorno, con le varie attività costrette a chiudere per il calo delle vendite. Con l'introduzione dell'Euro alcune aziende e interi Paesi, soprattutto del nord Europa, hanno approfittato della forza della nuova moneta, investendo in risorse dai costi più economici rispetto a quelli calcolati, nel nostro caso, in lire. Ripensando i propri piani industriali e puntando al futuro.