Torino, la bicicletta in metropolitana? Ora è possibile

Metropolitana Torino, stazione VinzaglioLa metropolitana diventa ogni giorno che passa sempre più utilizzata e apprezzata, soprattutto dai pendolari che si recano quotidianamente al lavoro, ma anche da tutti coloro che vogliono andare ad esempio in centro a Torino per fare una passeggiata, raggiungere un cinema o sbrigare qualche commissione. E non sono solo i torinesi ad usufruire del servizio di trasporto sotterraneo; in molti vengono dalla provincia e lasciano l'auto in periferia, per poi proseguire con la Linea 1.

Ora però si è pensato di ampliare questo servizio particolarmente utile con una "new entry", ossia la possibilità di portare con sé la bicicletta. Un'opportunità davvero interessante poiché si possono pianificare dei percorsi anche divertenti per raggiungere la propria meta, scegliendo di puntare in questo modo sul rispetto dell'ambiente, sull'attività sportiva e sull'ecologia.

Aggiornamento:
Dopo la prima fase sperimentale, iniziata il 20 luglio 2014, GTT comunica l'intenzione di continuare con il servizio bici in metro. La possibilità sarà garantita solo la domenica e solo dalle 08 alle 14.

Quattro biciclette (massimo) per corsa, suddivise in due vagoni allestiti per lo speciale trasporto. Prima di entrare vi saranno dei cartelli che indicheranno quali vagoni siano abilitati.

Le tariffe sono quelle già indicate nel testo di questo articolo (vedi sotto).

Il trasporto di bici inizierà il 20 luglio in via sperimentale. Al momento sarà possibile portare con sè il mezzo a due ruote solo di domenica, dalle 8 del mattino alle 14 (è stato necessario individuare una fascia oraria in cui ci fosse una minore affluenza). In tutto potranno essere trasportate massimo quattro biciclette, due in ogni vagone adibito a questa funzione; verrà messo un apposito cartello per riconoscere le porte di "accesso ciclisti".

Veniamo ai prezzi. Bastano 2 euro per il passeggero e la sua bicicletta. Il biglietto si trova presso i distributori automatici situati all'interno delle stazioni della metro. Chi è già abbonato può usufruire del servizio pagando in più 50 centesimi.

Si deve accedere dal varco riservato alle persone portatrici di disabilità. Utilizzare l'ascensore per scendere verso i treni e per salire in superficie.

Questo primo esperimento terminerà il 30 novembre 2014, dopodiché si tireranno le somme e si deciderà se ripetere l'opportunità di trasporto biciclette in metropolitana.

Potrebbe interessarti: Orari metropolitana Torino.